La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme.pdf

La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme PDF

Hannah Arendt

Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l11 aprile 1961, doveva rispondere di 15 imputazioni. Aveva commesso, in concorso con altri, crimini contro il popolo ebraico e numerosi crimini di guerra sotto il regime nazista. Lautrice assiste al dibattimento in aula e negli articoli scritti per il New Yorker, sviscera i problemi morali, politici e giuridici che stanno dietro il caso Eichmann. Il Male che Eichmann incarna appare nella Arendt banale, e perciò tanto più terribile, perché i suoi servitori sono grigi burocrati.

La banalità del male Eichmann a Gerusalemme. di Hannah Arendt (Autore), P. Bernardini (Traduttore) Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell’11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l’11 aprile 1961, doveva rispondere di 15 imputazioni.

5.55 MB Dimensione del file
8807892979 ISBN
La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pronatec2016.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Hanna Arendt, La banalità del male, Feltrinelli ... a Gerusalemme come giornalista al processo contro il nazista Adolf Eichmann, una delle “pedine” più solerti ed ...

avatar
Mattio Mazio

Biografia Infanzia. Otto Adolf Eichmann nacque nel 1906 a Solingen, nella Germania settentrionale, figlio di Adolf Karl Eichmann e Maria Schefferling.Nel 1914, dopo la morte della madre, la famiglia si trasferì a Linz, in Austria.Durante il primo conflitto mondiale il padre di Eichmann servì nell'esercito austro-ungarico e al congedo tornò ai propri affari a Linz.

avatar
Noels Schulzzi

La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme. di Hannah Arendt (Autore), P. Bernardini (Traduttore) Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell’11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l’11 aprile 1961, doveva rispondere di 15 imputazioni. Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell'11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l'11 aprile 1961, doveva rispondere di 15 imputazioni. Aveva commesso, in concorso con altri, crimini contro il popolo ebraico e numerosi crimini di guerra

avatar
Jason Statham

La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme di Hannah Arendt è un saggio scomodo, che in qualche modo nobilita il mostro.. Nell’immaginario collettivo colui che è stato artefice di una deportazione di massa dalle conseguenze devastanti non può che essere una figura sicura di …

avatar
Jessica Kolhmann

Il libro di Bettina Stangneth, La verità del male. Eichmann prima di Gerusalemme (Luiss University Press, pagine 604, euro 24,00) è di quelli che si fa fatica a dimenticare. Innanzitutto per la