L unico scrittore buono è quello morto.pdf

L unico scrittore buono è quello morto PDF

Marco Rossari

Cosa accadrebbe se a James Joyce venisse rifiutato ogni libro? E se Tolstoj fosse ospitato in radio a Roma, per ascoltare il parere di Ilaria da Foggia? E se William Shakespeare finisse alla sbarra con laccusa di plagio? Sono solo alcuni dei ritratti paradossali che questo libro ha in serbo per il lettore. Con una prosa scanzonata, Lunico scrittore buono è quello morto illumina splendori e miserie del mondo letterario, senza risparmiare i mostri sacri. Autori e lettori, editori e traduttori finiscono in un frullatore di racconti che miscela una metafisica Praga ribattezzata Kafkania (dove i bordelli si chiamano Il castello, La condanna o La colonia penale) con una San Francisco iperletteraria dove vagano i sosia dei beat, uno scrittore beone alle prese con una lettrice assatanata e un poetastro in gara nel poetry slam più sgangherato della storia. Una parodia per aspiranti scrittori e lettori sgamati, che snocciola una carrellata di personaggi afasici, perduti, smarriti nel tragicomico labirinto delle lettere. Un libro per tutti quelli che vogliono scrivere e per chi li farebbe fuori volentieri, ma anche un grande atto damore per la forza della scrittura.

Marco Rossari, scrittore e traduttore, è nato a Milano nel 1973.Tra i suoi libri: L'unico scrittore buono è quello morto (Edizioni e/o 2012), Piccolo dizionario delle malattie letterarie (Italo Svevo 2016), Le cento vite di Nemesio (Edizioni e/o 2016). Tra i tanti autori tradotti: Charles Dickens, Mark Twain, Percival Everett, Dave Eggers, Alan Bennett, Hunter S. Thompson, John Niven.

2.92 MB Dimensione del file
8866320846 ISBN
Gratis PREZZO
L unico scrittore buono è quello morto.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pronatec2016.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

L'unico scrittore buono è quello morto (Dal mondo) eBook: Marco Rossari: Amazon.it: Kindle Store

avatar
Mattio Mazio

parlare di un testo di cui non sappiamo chi è l'autore. ... perché ciò che v'è di buono non appartiene a nessuno, neppure all'altro, ma al linguaggio o alla ... Un altro caso istruttivo al riguardo è quello di Fernando Pessoa e dei suoi numerosi eteronimi: in ... tesi della morte dell'autore deriva dalla pratica di una letteratura di  ...

avatar
Noels Schulzzi

21/02/2013 · C’era uno scrittore che stroncava montagne e partoriva topolini. [da L’unico scrittore buono è quello morto (Edizioni e/o): raccolta di aforismi e brevi racconti che compongono un’arguta parodia del mondo editoriale e delle ossessioni degli scrittori.]

avatar
Jason Statham

La lontananza è per l'amore ciò che il vento è per il fuoco: spegne quello ... E' strano come mai una persona malvagia in vita, da morto, per alcuni, diventa santo. ... (proverbio persiano); Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace. ... per esser buono, deve essere nero come la notte, dolce come l'amore e ... Persino Cioran, il grande “squartatore”, scrive che «la morte è ciò che fino a ora la ... cosa, poi, rimane un mistero) non sia un che di buono, se è buono per me? ... ha iniziato a fare di tutto per far sì che quel fatto – l'unico degno di questo nome ! ... comune); sia in quello per cui dopo la morte non è dato scorgere alcunché, ...

avatar
Jessica Kolhmann

Marco Rossari, L’unico scrittore buono è quello morto, E/O, 214 pagine. La letteratura che parla di se stessa – che parla di libri, di scrittura e di autori – è un genere a sé stante, genere nobile e di antica tradizione. In fondo ogni scrittore passa buona parte della sua giornata a …