Il sapere che viene dai folli.pdf

Il sapere che viene dai folli PDF

N. Dissez, C. Fanelli (a cura di)

Quando nel 1967, rivolgendosi a un pubblico di giovani psichiatri dellospedale Sainte-Anne di Parigi, Jacques Lacan dichiara che «il folle è luomo libero», non ci sta forse insegnando qualcosa sia sulla libertà che sulla follia? Solo il folle sperimenta, in termini di angoscia, il vero prezzo dellaspirazione alla libertà, della speranza di liberarci da ogni legame. Ci accorgiamo, così, che la follia ci offre la possibilità di tornare a interrogare buona parte delle nostre certezze. Sino a pochi anni or sono, la follia costituiva infatti una fonte dispirazione per scrittori e studiosi, che consideravano la parola del cosiddetto alienato portatrice di un sapere particolare. I fenomeni che si producono nella follia sembrano far luce anche su molte questioni delle nostre vite. Perché allora la nostra epoca lascia così poco spazio allinsegnamento che da lì può giungere? Insieme alla letteratura e al cinema, la psicanalisi sembra oggi la sola disciplina che accetti di considerare la follia come fonte di nuovi interrogativi. È tangibile, infatti, che essa ha saputo farsi carico delle questioni che il sapere psichiatrico aveva tratto dallosservazione di coloro che, messi al bando dalla società, si ritrovavano nei manicomi.

alla letteratura e che utilizzano quel tipo particolare di narrazione che è il mito: ... All'interno del sapere tradizionale chi è colpito da questi fenomeni è visto ... una dimensione che non sceglie; i folli di cui parla Platone sono invece in grado.

8.95 MB Dimensione del file
8865481838 ISBN
Il sapere che viene dai folli.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pronatec2016.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Il sapere che viene dai folli. Che la follia abbia qualcosa da insegnare sull'uomo non è un'ovvietà, né è una nozione intuitiva. In particolare non lo ...

avatar
Mattio Mazio

Il sapere che viene dai folli Quel che la psicosi ci insegna sull’amore, il corpo, il femminile, l’immagine, la libertà, il linguaggio, il sapere. a cura di Nicolas Dissez e Cristiana Fanelli. €28,00. €33,00. Lista dei … Il sapere che viene dai folli a cura di Nicolas Dissez e Cristiana Fanelli DeriveApprodi ISBN 978-88-6548-183-7 PAGINE 528 ANNO 2017. Navigazione articolo. Leggi ADVERSUS, il magazine per l'uomo. Fai click qui. Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti.

avatar
Noels Schulzzi

26 gen 2018 ... C'è un metodo che puoi venire in tuo soccorso. Come distinguere urgente da importante e uscire dal caos di giornate folli. Il metodo si ispira al ...

avatar
Jason Statham

Sul piano clinico invece, follia è quell'insieme di disturbi mentali che vengono ... Si tratta di un comportamento che Erasmo da Rotterdam nel suo libro “Elogio ... Sono i “folli di Dio”, ovvero “folli in Cristo”, come li ha definiti la Chiesa fin dagli albori. ... L'Homo stupidus stupidus sta rinunciando ad usare il sapere, il logos,la  ... 23 apr 2018 ... È una bella occasione per riflettere su un pensatore veramente rilevante la ripubblicazione da parte dell'editore Castelvecchi di quelli che, ...

avatar
Jessica Kolhmann

privilegiato: è la "Nave dei folli", strano battello ubriaco che fila lungo i fiumi della Renania ... decifrati se non nell'esoterismo del sapere; e le cose, da parte loro, ... Perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, ... Lo scarto è sapere che si esce dal teatro per riportare la gente a “casa” .