Dulce Lopes Pontes di Salvador. Langelo della Bahia.pdf

Dulce Lopes Pontes di Salvador. Langelo della Bahia PDF

Gaetano Passarelli

«La carità non può avere le mani legate»: allinsegna di questo slogan suor Dulce (1914-1992), la suora simbolo del Brasile, soprannominata «langelo buono della Bahia», dedicò la sua attività instancabile allapostolato sociale nei quartieri poveri di Salvador di Bahia. Anziani, poveri delle favelas, ammalati, operai, meninos de rua furono i soggetti ai quali suor Dulce cercò di dare assistenza e aiuto. Con la fondazione delle Opere Sociali suor Dulce, che portano avanti il suo ideale di Amare e Servire il prossimo, ha lasciato in eredità il più grande complesso ospedaliero della Bahia, che eroga ogni assistenza gratuita attraverso venti nuclei operativi per patologie cliniche e chirurgiche con un migliaio di posti letto, e un Centro di recupero per ragazzi e adolescenti in situazioni di vulnerabilità sociale con lavvio allo studio e ai mestieri. Suor Dulce sarà canonizzata a ottobre 2019 da papa Francesco a San Pietro.

10 Out 2019 ... Ao menos 22 parlamentares brasileiros estarão no Vaticano no dia 13 de outubro para participar da cerimônia de canonização de Irmã Dulce. A religiosa baiana Maria Rita Lopes Pontes será canonizada em ato celebrado pelo ... da República, Augusto Aras, e o prefeito de Salvador, ACM Neto (DEM).

8.86 MB Dimensione del file
8893720922 ISBN
Gratis PREZZO
Dulce Lopes Pontes di Salvador. Langelo della Bahia.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pronatec2016.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

L'elevazione alla gloria degli altri di cinque nuovi santi tra i quali spiccano le figure del Cardinale Henry Newman e suor Dulce Pontes, la prima santa brasiliana conosciuta come "l'angelo di Bahia". Al centro la S. Messa di canonizzazione presieduta da Papa Francesco in Piazza San Pietro dove campeggiano i volti dei nuovi santi: Giovanni Enrico Newman, Cardinale, Fondatore dell'Oratorio di

avatar
Mattio Mazio

Attiva dal 2005, Graphe.it edizioni è una realtà di piccole dimensioni ma dalla solida presenza nel panorama nazionale: il catalogo, fra narrativa, saggistic Santa Dulce (Maria Rita) Lopes Pontes de Souza Brito Vergine 13 marzo Salvador de Bahia, Brasile, 26 maggio 1914 - 13 marzo 1992 Maria Rita Lopes Pontes de Souza Brito nacque a Salvador de Bahia, in Brasile, il 26 maggio 1914. Rimasta orfana di madre in tenera età, a tredici anni, con l’appoggio di una…

avatar
Noels Schulzzi

Santa Dulce (Maria Rita) Lopes Pontes de Souza Brito Vergine 13 marzo Salvador de Bahia, Brasile, 26 maggio 1914 - 13 marzo 1992 Maria Rita Lopes Pontes de Souza Brito nacque a Salvador de Bahia, in Brasile, il 26 maggio 1914. Rimasta orfana di madre in tenera età, a tredici anni, con l’appoggio di una…

avatar
Jason Statham

6 ott 2019 ... «La carità non può avere le mani legate»: all'insegna di questo slogan suor Dulce (1914-1992), la suora simbolo del Brasile, soprannominata ...

avatar
Jessica Kolhmann

12/10/2019 · Mentre a Roma si svolge il Sinodo sull’Amazzonia, con tanto di riti pagani e prelati che si vergognano dell’evangelizzazione, in Brasile c’è grande attesa per la canonizzazione di suor Dulce, prima santa nativa del Paese. Anche la politica si ferma per lei, gigante di carità che confidava nella Divina Provvidenza. La conferma che non la mentalità del secolo ma la santità attrae e fa DULCE LOPES PONTES DI SALVADOR •'•tiïI'I ", GRAPHE.IT EDIZIONI, PERUGIA 2019, PP. 176 a carità non può avere le mani le-<< Lgate»: all'insegna di questo slogan suor Dulce (1914-1992), la suora simbolo del Brasile, soprannominata "l'angelo buono della Bahia", ha dedicato la sua instancabile attività all'apostolato sociale