Popolazione e famiglia nel Mezzogiorno moderno vol.2.pdf

Popolazione e famiglia nel Mezzogiorno moderno vol.2 PDF

Giovanna Da Molin

PARTE TERZA - MATRIMONIO, FAMIGLIA E FIGLI NELLA SOCIETà DEL PASSATO. G. Da Molin, Fonti e nuove prospettive dindagine per la storia della popolazione e della famiglia nel Mezzogiorno in età moderna. G. Poli, Famiglia e patrimonio nella Puglia moderna. Considerazioni di metodo e prospettive di ricerca. G. Da Molin, A. Carbone, C. Napoli, Carte darchivio e malattie. La prima epidemia di colera in Terra di Bari: aspetti demografici, sociali e sanitari. G. Da Molin, C. Somma, Famiglia urbana e famiglia rurale: ritratto di Monopoli attraverso una fonte religiosa di fine Ottocento. A. De Francesco, La famiglia in Calabria nel XVIII secolo: alcune esemplificazioni. A. Ciuffreda, La memoria della famiglia. Fonti ecclesiastiche per lo studio della famiglia. N. Barbuti, Dinamiche matrimoniali attraverso una fonte ecclesiastica ottocentesca: gli Impedimenti matrimoniali. G. Stama, Bambini esposti nel Mezzogiorno moderno. Pagine inedite di Giuseppe Maria Galanti. A. Santulli, La famiglia in Albania attraverso stati delle anime e documenti dellArchivio di Stato di Tirana. M. C. Longo, Forme di assistenza a Lecce nellOttocento. Gli autori. Indice delle tabelle. Indice delle figure e dei grafici. Indice dei nomi. Indice dei luoghi.

Breve storia degli spostamenti forzati di popolazione p. 19 Capitolo I – La prima guerra mondiale e il crollo degli imperi, 1912-1923 p. 25 Le guerre balcaniche, 1912-1913 p. 27 Il genocidio armeno, 1914-1917 p. 31 Dopo il genocidio: costruzioni statali e scontri nazionali in Anatolia orientale e …

4.89 MB Dimensione del file
8884225833 ISBN
Popolazione e famiglia nel Mezzogiorno moderno vol.2.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pronatec2016.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

3. Censimenti e società. Indice. Pag. Introduzione. 5. 1. I censimenti dall’Unità d’Italia ad oggi. 7 7 11 12 12 14 18 18 20 22 23. 2. Le variabili dei censimenti

avatar
Mattio Mazio

Ad oggi, la Puglia è considerata la regione più ricca ed evoluta del mezzogiorno d'Italia, tanto da meritarsi l'appellativo di "California del Sud". Il 31 ottobre 2002 e il 1º novembre 2002 due scosse sismiche dell'ottavo grado della scala Mercalli scuotono i Monti della Daunia , nel nord della regione, e i vicini monti Frentani in Molise con ingenti danni e 28 vittime. In Scritti in onore di Giovanna Da Molin. Popolazione, famiglia e società in età moderna - ISBN:978-88-6611-646-2 vol. 1 2016 – Articolo in rivista F. GAUDIOSO (2016). Una consuetudine "antica e immemorabile". I testamenti dell'anima nel Regno di Napoli in etá moderna.. pp.107-115. In ITINERARI DI RICERCA STORICA - ISSN:1121-1156 vol. 2

avatar
Noels Schulzzi

1. Carattere di una storia L’italiano di oggi ha ancora in gran parte la stessa grammatica e usa ancora lo stesso lessico del fiorentino letterario del Trecento. Nella Divina Commedia, a cominciare dal I canto dell’Inferno, un italiano pur sprovvisto di cultura letteraria può leggere molti versi prima di trovare una parola che non capisce: la loro forma è quasi sempre quella attualmente

avatar
Jason Statham

2. Censimenti e società. CENSIMENTI E SOCIETÀ. MutaMenti ... l'avvio del 15° Censimento della popolazione e che il personale dell'Ufficio territoriale sarebbe ... La seconda parte del volume invece si occupa esplicitamente della Sicilia. ... brigantaggio e in generale la “conquista” del Mezzogiorno (Ragionieri, 1976a, p.

avatar
Jessica Kolhmann

Fu così che nel giro di poco tempo la popolazione iniziò a crescere a dismisura fino a raggiungere, nel 1804, circa 2200 abitanti. A quei tempi nel territorio vi erano coltivazioni di grano, lino, vite, gelsi e mele, inoltre tra Poggiomarino e Striano c'era un ponte di pietra sotto il quale scorreva il fiume Sarno , all'epoca chiamato Dragone, ricco di anguille e granchi. I Romani, conquistarono la regione nel corso delle guerre contro i Sanniti e contro Pirro tra il IV e il III secolo a.C. Per tutte le città della Puglia si preparava la conquista dei Romani, conclusasi intorno al 260 a.C., i quali ben presto si accorsero della posizione strategica della regione che, con il porto di Brindisi, rappresentava la via per la conquista dei Balcani e della Grecia.